Il sacrificio – Iness Rychlik

Quando è stata l’ultima volta che avete portato un paio di scarpe molto belle, ma altrettanto scomode? L’ultima volta che avete indossato dei jeans troppo stretti, per sentirvi più attraenti? L’ultima volta che i ferretti di quel reggiseno super push up vi hanno lasciato i segni sulla pelle?

“Chi bella vuole apparire, un poco deve soffrire” ci hanno insegnato fin da piccole. E noi vogliamo sentirci belle, vogliamo esserlo agli occhi degli altri. Certo, comode le tute da ginnastica, i pantaloni larghi, le sneakers, ma mica possiamo andare in giro conciate così, no? Per noi stesse eh, mica per gli altri.

E allora via di indumenti attillati che spesso ci creano non pochi problemi (molti ginecologi sconsigliano alle pazienti di indossare pantaloni troppo aderenti, perché possono irritare le parti intime), di tacchi altissimi che a fine serata non vediamo l’ora di togliere perché i nostri piedi gridano pietà, di cerette selvagge in zone del corpo sempre più ampie (anche qui, ci sarebbe da aprire un capitolo a parte su abrasioni, peli incarniti e follicoliti), di guaine modellanti che non hanno nulla da invidiare ai corsetti vittoriani, di piastre e ferri arriccianti per i capelli (alzi la mano chi non si è mai scottata un orecchio con questi strumenti infernali), fino ad arrivare ad interventi chirurgici più o meno invasivi, per conformarci il più possibile agli standard richiesti dalla società.


La fotografa Iness Rychlik ha immortalato questa sofferenza negli scatti “The Sacrifice – Il Sacrificio”.

E credo che questa immagine valga più di mille parole.

Queste sono le altre bellissime foto del progetto fotografico di Iness Rychlik:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: