I have a Voice è una comunità fatta da Donne, per le Donne.

I have a Voice nasce con l'obiettivo di aiutare tutte le Donne ad esprimere appieno il proprio potenziale, superando i limiti imposti dalla mentalità maschilista e promuovendo l'apprezzamento del proprio essere, abbattendo gli stereotipi imposti dalla società. Si parla di svariati temi, dalle violenze alle pari opportunità, dai diritti delle donne alle imposizioni di stereotipi.... Continue Reading →

Annunci
Featured post

FIRMA LA PETIZIONE #MAIPIÙNOA

Aiutateci a sostenere la nostra battaglia per contrastare la pedofilia e le violenze sessuali, firmando la nostra petizione #maipiùNoa: http://bit.ly/2MJwksP La petizione prevede: 1. Le violenze sessuali, in particolar modo sui minori, devono avere pene più severe e certe, aumentando i termini di prescrizione e prevedendo un percorso di riabilitazione del reo, per evitare che commetta ancora... Continue Reading →

Featured post

LA DONNA CHE COMPRÒ UN CARRO ARMATO PER VENDICARE IL MARITO: MARIYA OKTYABRSKAYA, L’INFLUENCER CHE VORREI.

Mariya Vasilyevna – sposata Oktyabrskaya, in questo caso la sua rabbia fu giustificata dall’uccisione in battaglia dell’amato marito, Ilya Oktyabrskaya. La sua storia è una delle decine di milioni di russi uccisi durante la Seconda Guerra Mondiale, ma è decisamente unica per le modalità in cui si articolò. Mariya Vasilyevna nacque il 16 agosto del... Continue Reading →

Nice, l’attivista Kenyana che lotta contro le mutilazioni genitali femminili: l’influencer che vorrei.

Nice Nailantei Leng'ete a soli 8 anni, orfana di entrambi i genitori, scappa dal suo villaggio per sfuggire all'orribile rito della mutilazione dei genitali (ne abbiamo parlato qua: http://bit.ly/Mutilazionigenitali). Convince anche la sorella maggiore a scappare con lei e percorrono 70 km per raggiungere il villaggio dove abita la zia, nascondendosi tra i cespugli e... Continue Reading →

Poi toccò a me. Ormai ero terrorizzata.

"Poi toccò a me. Ormai ero terrorizzata. – Quando avremo tolto questo “kintir” (clitoride) tu e tua sorella sarete pure.- Dalle parole della nonna e degli strani gesti che faceva con la mano, sembrava che quell’orribile kintir, il mio clitoride, dovesse un giorno crescere fino a penzolarmi tra le gambe. Mi afferrò e mi bloccò... Continue Reading →

Un’immagine parla di più di mille parole.

Un'immagine parla di più di mille parole. E cosa dice questa immagine?Una bottiglia di birra, chiaro richiamo ad un oggetto fallico, messa in mezzo alle gambe aperte di una donna seminuda, con il sedere bene in vista, il tutto contornato da uno spumeggiante liquido bianco (che potrebbe essere chiaramente qualcos'altro, oltre alla birra). Un evidente... Continue Reading →

Non siamo nate odiando il nostro corpo.

Non siamo nate odiando il nostro corpo.Ce lo hanno insegnato per farci sentire sbagliate.Non siamo nate odiando il nostro corpo.Ce lo hanno insegnato per farci spendere soldi in diete, palestre, chirurgia.Non siamo nate odiando il nostro corpo.Ce lo hanno insegnato per renderci schiave dell'industria dell'estetica.Non siamo nate per odiare il nostro corpo. Amiamolo. Rispettiamolo.Non permettiamo... Continue Reading →

Ho ricevuto dei fiori oggi.

Ho ricevuto dei fiori oggi... non era il mio compleanno, né un altro giorno speciale. Abbiamo avuto la nostra prima litigata ieri nella notte e mi ha detto molte cose crudeli che mi hanno davvero ferita. So che è pentito e dispiaciuto, e che non ha voluto dire le cose che ha detto perché mi... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora