Silvia Curione, la magistrata che ha denunciato un intero sistema di potere corrotto.

La magistrata Silvia Curione, chiamata “bambina mia” dal procuratore capo Carlo Maria Crapisto, non si è fatta intimidire e lo ha incastrato.

Lei è Silvia Curione, una donna integerrima e coraggiosa che non si è piegata ai ricatti e alle intimidazioni, ma ha combattuto contro un sistema corrotto.

Lei, una magistrata di 39 anni, è stata l’unica a denunciare il suo superiore, il procuratore capo Carlo Maria Crapisto e altri uomini, tre imprenditori, un collega magistrato e un poliziotto, che volevano indurla a mandare a processo un innocente per i loro interessi personali.

Silvia non si è lasciata intimidire e con grande astuzia ha lasciato che Capristo continuasse a farle pressioni per mesi, mentre lei registrava tutto e raccoglieva le prove necessarie per incastrarlo.

Lui le diceva: “Ricordati che sei solo una bambina”. “Ricordati che sei mia.” La chiamava “Bambina mia” per sminuirla, sottometterla, marchiarla come una sua proprietà, espressioni intrise di sessismo e patriarcato, dove l’uomo vuole dominare sulla donna.

Ma Silvia ha dimostrato la sua grandezza e, in un clima segnato da omertà e paura, lei non si è lasciata mettere in soggezione. Dopo aver raccolto le prove necessarie, ha denunciato il suo tentativo di manipolazione delle indagini.

La magistrata Silvia Curioni.

Lei, una donna, da sola, ha incastrato sei uomini di potere. Lei non si è fatta corrompere o intimorire, è rimasta fino alla fine dalla parte della giustizia.

Lei, Silvia Curione, una donna di cui tutti noi dovremmo essere orgogliosi, ammirarla, celebrarla, ringraziarla e soprattutto prenderla come esempio per la sua dignità, il suo coraggio, la sua onestà.

Silvia Curione: l’influencer che vorrei.

Ihaveavoice si impegna tutti i giorni nella lotta contro le violenze e disparità di genere, senza scopo di lucro. Sostieni le nostre iniziative con una donazione, anche la più piccola può fare la differenza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: