Disturbi alimentari: capirli per sconfiggerli.


Il disordine alimentare è una malattia complessa, risultante dall’interazione di molteplici fattori biologici, genetici, ambientali, sociali, psicologici e psichiatrici.

Al centro c’è un’ossessiva sopravvalutazione dell’importanza della propria forma fisica, del proprio peso e corpo e una necessità di stabilire un controllo su di esso.

Diverse ragioni portano allo sviluppo di comportamenti anoressici e bulimici:

  • Una componente di familiarità (questi disturbi sono più probabili tra i parenti di una persona già malata, soprattutto se si tratta della madre).
  • L’influenza negativa da parte di componenti familiari, come ad esempio un eccesso di pressioni e di aspettative o, al contrario, di essere fortemente trascurati dai propri genitori.
  • L’influenza da parte della società, come il sentirsi oggetto di derisione per la propria forma fisica o di non poter raggiungere i risultati desiderati per problemi di peso e apparenza.
  • Situazioni traumatiche, come ad esempio violenze sessuali, drammi familiari, comportamenti abusivi da parte di familiari o di persone esterne, difficoltà ad essere accettati socialmente e nella propria famiglia.
  • Infine, spesso, uno dei motivi per cui una ragazza inizia a sottoporsi a una dieta eccessiva, è la necessità di corrispondere a un canone estetico. Secondo molti psichiatri, infatti, la propensione a prediligere un modello di bellezza femminile che esalta la magrezza ha conseguenze devastanti sui comportamenti alimentari di molte adolescenti.

Chi soffre di disturbi alimentari presenta una tendenza autodistruttiva che, oltre ad alterare il proprio comportamento alimentare, comporta spesso abuso di alcol o droghe. Di disturbi alimentari si può guarire. Non ci si deve vergognare. Bisogna chiedere subito aiuto agli esperti.


Per approfondire questo argomento, vi consigliamo i seguenti libri:

Le origini traumatiche dei disturbi alimentari.

di Johan Van der Linden e Walter Vandereycken. Lo si può avere in Amazon, cliccando qua.

Dipendenza da cibo. Comprendere le origini dei disturbi alimentari a partire dalla biologia dell’Appetito.

di Matteo Pacini. Lo si può trovare in Kindle qua.

Inoltre potete leggere i nostri post dedicati a questo argomento:

Domenica 15 marzo è la giornata nazionale dedicata alla sensibilizzazione per i disturbi alimentari, Fiocchetto Lilla.

Aiutateci a diffondere, condividendo questo post: conoscere è il primo passo per guarire.

Unite si può!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: