“Avevo 17 anni. Ero carina ma non lo sapevo.”


“Avevo 17 anni. Ero carina ma non lo sapevo.

Lavoravo in tipografia, eravamo circa 40 persone, tra donne e uomini.

Un pomeriggio d’ estate andai in bagno. Non mi accorsi di essere seguita, lui era molto più grande di me. Mi schiacciò contro il muro, ancora grezzo.

Mi dibattei, ma era più forte di me. Fece i suoi comodi e se ne andò, lasciandomi a terra, tutta graffiata e sporca.

Mi ripulii alla meglio e tornai al lavoro. Tutti sapevano che cosa era successo, nessuno parlò.

La sera, a casa, raccontai di essere caduta con la bicicletta. Appurato che, almeno la bicicletta fosse a posto, la cosa finì lì.

Non è vero, ho 72 anni e mentre scrivo piango…”


Un’altra storia che ci avete raccontato voi.

Un’altra storia di violenza sulle donne, che segna la vita.

Ma soprattutto, un’altra storia di impunità del carnefice.

La violenza sulle donne non può essere sottovalutata, è una ferita che dilania dentro.

Chi commette questi crimini orrendi non può passarla liscia. La punizione deve essere esemplare, sia come deterrente, sia perché lo stupro distrugge la vita delle donne.

Aiutateci a condividere e a firmare la nostra petizione, per contrastare la violenza sulle donne e la pedofilia, clicca > QUA.

Unite si può!

Ihaveavoice si impegna tutti i giorni nella lotta contro le violenze e disparità di genere, senza scopo di lucro. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per portare avanti le nostre iniziative.

Sostienici con una donazione, anche la più piccola può fare la differenza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: