Giornalismo e Femminicidi

Anna viene uccisa a coltellate dal marito perché si voleva separare dopo 5 anni di matrimonio.

Lui l’ha aggredita in piena notte, mentre lei, disperata, urlava per chiedere aiuto.

Lui le ha tagliato la gola, uccidendola, per poi suicidarsi.

Ed ecco il giornalista di Repubblica come descrive il fatto: “riverso su di lei, come se volesse proteggerla dopo averle tolto la vita”.

“COME SE VOLESSE PROTEGGERLA”

Avete letto bene.

Non basta l’orrore di certi gesti, bisogna aggiungerci anche lo sfregio dei giornalisti italiani.

E intanto i femminicidi non si fermano.

Ihaveavoice si impegna tutti i giorni nella lotta contro le violenze e disparità di genere, senza scopo di lucro. Sostenete le nostre iniziative con una donazione, anche la più piccola può fare la differenza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: