Revenge Porn e Sessismo

Come la società sessista alimenta il Revenge Porn

“La storia delle chat di Telegram è uno schifo. Però penso che spesso, quelli che si indignano per questa storia, sono i/le prime a dare della z*cc*l@ ad una ragazza solo perché il loro ragazzo ci aveva provato con lei.

Sono i primi che quando vedono una ragazza in discoteca, fanno apprezzamenti così squallidi che si avvicinano alla violenza.

O quando la ragazza manda una foto al proprio fidanzato e lui la fa vedere all’amico di cui si fida?

Nemmeno quello si deve fare perché la foto era destinata al fidanzato, non all’amico. E anche quella è violenza.

Vi racconto cosa è successo pochi giorni fa: mia sorella, 14 anni, mi dice:

‘Marti, ma voi quando eravate più piccoli facevate i sondaggi per sapere chi era più bella tra due ragazze?” Le dico di sì e lei continua: “sono in gara contro questa ragazza della mia scuola, ma sta vincendo lei solo perché é TR*I@”.

Le chiedo perché questa ragazza è “tr*i@” e lei mi risponde che non lo sapeva, ma dicevano così.

A 14 anni, in terza media, le ragazzine vengono chiamate “TR*iE” solo perché vincono una gara di bellezza.

E questo accade ogni giorno a tantissime ragazze.

Quindi non c’è bisogno di andare in un gruppo di Telegram per scoprire lo schifo.

Screenshot dalle chat di Revenge Porn di Telegram

Anche nella vita fuori da quel gruppo le donne vengono continuamente insultate, denigrate, umiliate.

Magari io non ho un padre che chiede come stuprare me e mia sorella.

Magari non ho un padre, e spero nemmeno un ex, che manda in giro le mie foto in cambio di soldi o altre foto.

Però ho un ex che le foto le ha fatte vedere ai suoi amici.

Ho una ragazza che mi dà della z*cc*l@ perché il suo ragazzo ci ha provato con me.

Ho un gruppo di ragazzi che, dalla macchina, fischiano e fanno apprezzamenti squallidi quando passo.

Ho paura di uscire la sera da sola perché potrebbe spuntare qualcuno da dietro l’angolo.

Lo schifo non è solo su Telegram. Lì è solo amplificato e senza censure.

Lo schifo noi donne lo viviamo tutti i giorni nella vita reale, non solo in quella virtuale.”

Questo è il pensiero di Martina.

P.S. Questi gruppi sono stati denunciati e attendiamo speranzosi che la legge faccia il suo dovere.

Puoi trovare gli altri articoli sul Revenge Porn:

Revenge Porn in Telegram

Vittima di Revenge Porn: cosa fare?

Ihaveavoice si impegna tutti i giorni nella lotta contro le violenze e disparità di genere, senza scopo di lucro. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per portare avanti le nostre iniziative.

Sostienici con una donazione, anche la più piccola può fare la differenza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: